Test di paternità

Il test di paternità è una particolare analisi scientifica che consente di verificare, in maniera sicura, se un uomo è il padre biologico di un altro individuo. Il funzionamento del test è semplice: ogni essere umano ha un patrimonio genetico (DNA) che è assolutamente unico e lo identifica in maniera certa. Il DNA di ogni persona è ereditato per metà dal padre e per metà della madre. Un test di paternità è dunque una verifica di compatibilità tra due DNA.

La biotecnologia ha conosciuto, negli ultimi anni, degli sviluppi molto veloci. Quello che fino a pochissimo tempo fa poteva apparire come fantascienza, oggi è una realtà. Chiunque abbia dubbi sulla paternità, di qualunque tipo essi siano, può ordinare online un test della paternità ed eseguirlo direttamente a casa.

Uno dei migliori test di paternità in assoluto attualmente disponibile sul mercato è quello di [INSERIRE NOME E LINK] che si è dimostrato affidabile nel 100% dei casi ed è il più economico e veloce. Possiamo trovare in effetti test meno economici ma la loro affidabilità si è rivelata dubbia.

Come funziona il test di paternità

Per eseguire un test del DNA è necessario, come prima cosa, prelevare alcune cellule sia dal presunto padre che dal presunto figlio. Qualunque cellula viva va bene: si può utilizzare il sangue (che è stata per anni in effetti la scelta quasi obbligata per chi volesse effettuare un test genetico), si possono usare capelli con bulbo oppure si può usare la saliva.

In effetti tutti i migliori test di paternità in commercio attualmente prevedono di utilizzare la saliva: prelevare un campione è davvero molto facile grazie ad un apposito tampone che deve essere inserito in bocca per pochi secondi. Notiamo, per inciso, che questo tipo di procedura non solo è più rapida e veloce di un prelievo di sangue ma può essere eseguita senza nessun tipo di conoscenza medica specialistica e non prevede nessun tipo di stress, nemmeno per un bambino piccolo. Si tratta solo di inserire un tampone in bocca.

Che cosa bisogna fare quindi per eseguire un test del DNA ed eliminare tutti i dubbi relativi alla paternità?
Per prima cosa è necessario ottenere il test del DNA. Il migliore sul mercato, per il rapporto qualità / prezzo e soprattutto perché garantisce grande affidabilità è questo qui (clicca per richiederlo). Una volta effettuato l'ordine si riceverà a casa in pochi giorni un kit facilissimo da usare con cui effettuare il prelievo della saliva.

Il prelievo è facilissimo da usare: basta inserire il tampone nella bocca per pochissimi secondi. E' bene ricordare che si tratta di una procedura semplice e che non produce stress di nessun tipo e quindi può essere eseguita senza problemi anche su un bambino. Di fatto, è possibile presentare la procedura come un gioco senza che il bambino ci dia molta importanza.

test di paternità

Una volta ottenuto il campione di saliva, va imbustato e spedito al laboratorio di analisi del DNA. L'indirizzo è ovviamente contenuto all'interno del kit che si riceve a casa, insieme a tutte le istruzioni necessarie per effettuare in maniera corretta la procedura.
In pochi giorni il campione stesso verrà analizzato in laboratorio e la risposta sarà recapitata, in modo molto riservato.

Insomma, risolvere i dubbi sulla paternità oggi come oggi è facile, sicuro, garantito. Si tratta solo di scegliere il test giusto e di utilizzarlo secondo delle istruzioni estremamente semplici, senza necessità di alcuna conoscenza specifica.

Test di paternità in farmacia

Sono in molti a cercare test di paternità in farmacia ma il consiglio è di evitare. Per prima cosa, purtroppo la maggior parte dei test di paternità disponibili attualmente in farmacia sono assolutamente inaffidabili. In secondo luogo molto spesso chi fa un test di paternità ha assoluta necessità di riservatezza: nessuno vuole, ad esempio, che tutto il quartiere si renda conto di un doloroso tradimento coniugale. Ebbene, recandosi in farmacia e chiedendo un test di paternità davanti a tutti si rischia di essere additati rapidamente. E certe voci, purtroppo, corrono.

In ogni caso il motivo principale per cui è assolutamente sconsigliato richiedere un test di paternità in farmacia sta nella mancanza di garanzie e affidabilità. Molto meglio utilizzare un test certificato e affidabile.

Test di paternità gruppo sanguigno

test di paternità

Test di paternità e test del DNA sono sinonimi? In effetti sì, se ci si riferisce ad un test che possa avere una risposta affidabile e definitiva in entrambi i casi, sia quello positivo che negativo. Esiste la possibilità di effettuare un test di paternità semplicemente a partire dai gruppi sanguigni di padre e figlio? Un vero e proprio test no, però è possibile almeno escludere la paternità in alcuni casi.

Come funziona il test di paternità basato sui gruppi sanguigni? Per prima cosa, bisogna ricordare che gli essere umani possono appartenere a 4 gruppi sanguigni: A, B, AB o 0. Il gruppo sanguigno di un figlio dipende da quello del padre e quello della madre e può assumere i seguenti valori:

[Inserire tabella]

Come funziona il test di paternità in questo caso? Semplice, se il padre appartiene al gruppo A e la madre al gruppo 0 mentre il figlio appartiene al gruppo B, allora sicuramente il figlio è frutto di una relazione extra-coniugale. Ma se il figlio appartiene al gruppo 0 o A non abbiamo invece la certezza che sia, appunto, un figlio naturale. Si vede quindi che questo tipo di test può servire ad individuare subito una situazione anomala ma non è assolutamente in grado di dare una risposta definitiva in tutti i casi possibili.

In ogni caso è sempre opportuno effettuare questa facile verifica alla nascita di ogni figlio, in modo da avere la possibilità di individuare immediatamente situazioni sospette.

Test di paternità legale

Un test di paternità ha il primo obiettivo di conoscere la verità. Senza ipocrisie, un Uomo tradito dalla propria moglie non può essere costretto, almeno dal punto di vista morale, a mantenere un figlio non suo. E, dall'altra parte, ogni bambino ha diritto a essere cresciuto dal proprio padre naturale. Visto che la paternità è una relazione che ha pesanti conseguenze legali è importante capire come deve essere effettuato un test affinché possa essere usato in tribunale.

Il punto fondamentale è che debba essere riconosciuto, in maniera certa, l'attribuzione dei campioni di DNA. Inoltre, per effettuare un prelievo di DNA da minore è sempre necessario il consenso di entrambi i genitori. La mancanza anche di uno solo di questi requisiti potrebbe rendere completamente invalido il test del DNA ai fini legali. Si tratta di casi complessi, che è meglio affrontare con l'aiuto di un ottimo avvocato.

Il consiglio per tutti coloro che avessero necessità di risolvere dubbi sulla paternità con effetti legali è di procedere immediatamente, senza nessun tipo di indugi, all'esecuzione di un normale test. Nel caso in cui, poi, il test rivelasse dei problemi, contattare immediatamente un avvocato. E' bene ricordare che purtroppo la legge italiana garantisce solo un anno di tempo, a partire dal momento in cui si è scoperto il problema, per effettuare il disconoscimento dei figli. E' una legge profondamente ingiusta sotto molti punti di vista ma purtroppo bisogna prenderne atto.

Test di paternità quando si può fare

Un test di paternità, in teoria, si può fare sempre e comunque. In pratica dipende ovviamente dalle modalità che si utilizzano per effettuare il test e dall'eventuale valore legale. Il test di paternità che riteniamo migliore di tutti in assoluto (lo trovi cliccano qui) può essere eseguito in effetti in ogni momento perché è semplicissimo, non invasivo e non stressante anche per un bambino.

Indice argomenti principali

Come funziona il test di paternità
Test di paternità in farmacia
Test di paternità legale